Abc

Che cos’è un Buono Pasto elettronico

  • Il Buono Pasto elettronico è un servizio sostitutivo della mensa aziendale.
  • È un veicolo ideale di valorizzazione e motivazione dei dipendenti.
  • Il settore è disciplinato dalla stessa normativa del buono pasto cartaceo art.285 D.P.R. 207/2010, integrata dalle agevolazioni previste dalla legge 190/2014.

Come funziona un Buono Pasto elettronico

  • L’azienda emettitrice dei Buoni Pasto accredita il valore corrispondente ai Buoni Pasto acquistati dal Cliente sulle carte che ha messo a disposizione degli Utilizzatori.
  • L’Utilizzatore usa i Buoni Pasto presso gli Esercizi Convenzionati.
  • Gli Esercizi Convenzionati fatturano i Buoni Pasto all’azienda emettitrice.

Vantaggi fiscali per il Cliente

  • Spesa interamente deducibile fino a 7,00 € al giorno per dipendente a partire dal 1° luglio 2015.
  • Esenzione dagli oneri fiscali e previdenziali fino a 7,00 € al giorno per dipendente a partire dal 1° luglio 2015. IVA agevolata al 4% e detraibile (Legge 133/08).

Vantaggi operativi per il Cliente

  • Gestione dematerializzata di tutto il processo con notevole riduzione dei relativi costi.
  • Incentivazione indiretta alla presenza dei dipendenti.
  • Nessuna immobilizzazione di capitali o spazi.

Vantaggi per i Dipendenti/Utilizzatori

  • Maggiore potere d’acquisto rispetto all’indennità in busta paga con conseguente risparmio fiscale e contributivo (fino a € 7,00 dal 1° luglio 2015).
  • Grande libertà di scelta degli esercizi dove consumare il pranzo, sia per tipologia, sia per ubicazione.
  • Copertura assicurativa. Il Buono Pasto può essere associato a una polizza assicurativa.
  • Gestione dei buoni assimilabile per sicurezza ai sistemi di pagamento più evoluti.

Vantaggi per gli Esercenti

  • Gestione semplificata di tutto il processo.
  • Aumento del giro d’affari.
  • Fidelizzazione dei Clienti.
  • Certezza delle transazioni effettuate.