Professionista e artigiano

Sei solo tu e la tua segretaria? Oppure non hai neanche la segretaria? E perché non hai i Buoni Pasto?

Se possiedi la Partita Iva, anche se non hai dipendenti o ne hai pochi, puoi ricavare un importante vantaggio dall’utilizzo dei Buoni Pasto.

  • I Buoni Pasto possono essere trattati come spese di rappresentanza. Ti basterà presentare al commercialista la fattura relativa al loro acquisto, senza dover più raccogliere i vari scontrini e fatture.
  • Inoltre, se decidi di optare per i Buoni Pasto elettronici avrai la possibilità di aumentare la somma deducibile per ogni singolo buono, da € 5,29 a € 7,00 a partire dal 1° luglio 2015 (legge n. 190/2014 – Art. 1 commi 16-17).
  • I Buoni Pasto possono essere utilizzati in moltissimi ristoranti e bar, e anche per importi modesti – per i quali, spesso, è difficile farsi fare una fattura. In questo modo il loro utilizzo ti aiuterà a non “disperdere” molte spese – il panino, la bibita presi al volo.
  • E li puoi spendere anche al supermercato.
  • Otterrai anche un risparmio in termini di tempo e maggiore sicurezza, perché il pagamento è più veloce e senza contanti.
  • I Buoni Pasto non hanno commissioni aggiuntive.
  • Per il riferimento legislativo clicca qui e vai al punto 9 del PDF dell’Agenzia delle entrate.